TEXAS
Bambina di 10 anni muore dopo un bagno nel fiume. «Un'ameba le ha divorato il cervello»
Bambina di 10 anni muore dopo un bagno nel fiume. «Un'ameba le ha divorato il cervello»

Bimba morta per un'ameba che le ha divorato il cervello. Tutto era iniziato con un bagno nel fiume insieme alla famiglia, per la piccola Lily Mae Avant, una bimba di Valley Mills, in Texas: i suoi genitori non potevano saperlo, ma la loro figlia aveva contratto un'infezione assolutamente letale. Poche ore dopo aver fatto quel bagno nel fiume Brazos, nei pressi di Waco, la piccola aveva iniziato ad accusare prima un forte mal di testa ed una febbre che non passava mai, fino a perdere conoscenza qualche giorno dopo. Ora un'intera comunità è in lutto per la morte di una bimba di soli 10 anni, uccisa dall'ameba che le ha letteralmente divorato il cervello. 

Ucciso da una ameba mangia-cervello dopo un bagno al lago: ecco cosa è
 


Trasportata d'urgenza in ospedale, la bimba era stata subito ricoverata, ma per lei non c'è stato niente da fare. Gli accertamenti dei medici hanno consentito di stabilire la causa della morte: si tratta di un organismo monocellulare, chiamato Naegleria fowleri, capace di arrivare fino al cervello direttamente dalle cavità nasali.

Ameba mangia-cervello uccide un surfista: infezione batterica dopo un tuffo in piscina
 


Come riporta anche l'Independent, l'infezione contratta dalla piccola Lily è potenzialmente letale: dagli anni '60 a oggi, in tutti gli Stati Uniti, sono circa 145 i casi accertati e solo quattro persone sono riuscite a sopravvivere. La scuola elementare che frequentava la piccola, che negli ultimi drammatici giorni aveva pubblicato su Facebook diversi aggiornamenti sulle condizioni di salute, ha voluto dedicare un pensiero a Lily dopo aver appreso della sua morte.
 
«Siamo profondamente rattristati dalla perdita di Lily Avant. Era una vera e propria benedizione per la nostra scuola: una studentessa eccellente, ma soprattutto una persona incredibile, amica di tutti. Era adorabile, gentile, rispettosa e con un grande cuore. Siamo grati del tempo che abbiamo passato con lei, ora attraverso la sua forza il mondo potrà scoprire quanto fosse bella e speciale» - si legge nel post della Valley Mills Elementary School - «Ha illuminato le nostre vite e continuerà a farlo, noi continuiamo a pensare e a pregare per la sua famiglia, che in questi momenti ha saputo dimostrare fede e forza. Il loro coraggio, la loro forza e la loro fede sono un esempio non solo per la nostra comunità, ma per tutti coloro che si sono interessati alla storia di Lily».

La bimba era una grande amante della natura e soprattutto degli animali. Il pensiero della scuola per Lily si chiude così: «Stiamo facendo di tutto per fornire sostegno e aiuto alla famiglia, ma anche agli altri studenti e al personale della scuola, in questo momento di dolore. Siamo una piccola comunità e questa perdita ci colpisce tutti: per questo, nella scuola, ci sono psicologi a disposizione di tutti per superare questo momento. Siamo e saremo sempre Lily».
 

Martedì 17 Settembre 2019, 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA
staibene.it