LA RICERCA
Amgen Scholars permette a studenti di facoltà medico-scientifiche di trascorrere due mesi in istituti europei: le candidature entro il 1 febbraio
Amgen Scholars permette a studenti di facoltà medico-scientifiche di trascorrere due mesi in istituti europei: le candidature entro il 1 febbraio

C’è tempo fino al 1° febbraio 2019 per candidarsi ad Amgen Scholars (www.AmgenScholars.com), iniziativa che consente agli studenti italiani delle facoltà medico-scientifiche di trascorrere, a partire dal prossimo agosto, due mesi presso i più prestigiosi istituti di ricerca europei, lavorando su progetti in campo biomedico e biotecnologico.
Amgen Scholars è parte di un ampio programma che la Fondazione Amgen sostiene, a livello globale, per promuovere l’educazione scientifica tra le nuove generazioni, e che comprende Amgen Teach e Amgen Biotech Experience (ABE), riservati a insegnanti e studenti delle scuole superiori. A questi tre programmi e ad ulteriori iniziative scientifiche a livello locale, dal 2014 la Fondazione Amgen ha destinato in Italia 500mila euro.
Ammonta invece a oltre 150 milioni di dollari la cifra stanziata in tutto il mondo per lo sviluppo dei Progetti Amgen Scholars, Amgen Teach e ABE.


Le richieste di partecipazione ad Amgen Scholars da parte degli studenti italiani sono  numerose: nell’ultimo biennio circa 100 e il nostro Paese si è posizionato tra i primi cinque in Europa per numero di candidature.
Dal 2009 sono oltre 30 i giovani talenti italiani che hanno potuto prendere parte ad Amgen Scholars nelle università europee. «Sono orgoglioso dell’opportunità che, con Amgen Scholars, siamo in grado di offrire ai giovani italiani – ha dichiarato André Dahinden, Presidente e Amministratore Delegato di Amgen Italia –. Con questa iniziativa contribuiamo alla crescita di una nuova generazione di ricercatori nell’ambito delle Scienze della Vita».
Fin dal suo lancio il programma Amgen Scholars ha permesso a quasi 4.000 universitari – provenienti da 700 college e Università – di approfondire le proprie conoscenze e competenze. Quasi 900 di coloro che hanno completato gli studi accademici stanno attualmente perseguendo un diploma post-laurea e altri 280 hanno ottenuto un dottorato . Oltre 500 partecipanti hanno intrapreso una carriera in campo scientifico in ben 33 Paesi. Il 99% degli studenti, inoltre, ha affermato che il programma ha avuto influenza sul proprio orientamento accademico e/o professionale.

Martedì 20 Novembre 2018, 22:26
staibene.it