I DATI
L'alcol uccide 3 milioni di persone nel mondo, il 75% sono uomini
L'alcol uccide 3 milioni di persone ogni anno: più di tre quarti dei decessi colpiscono uomini

L'alcol uccide ogni anno 3 milioni di persone in tutto il mondo. Più di Aids, incidenti d'auto e omicidi messi insieme. È quanto emerge dal nuovo report dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che informa anche che gli uomini sono maggiormente a rischio rispetto alle donne: più di tre quarti delle morti collegate all'alcol colpiscono persone di sesso maschile. 

Secondo l'Oms una morte su venti è collegata all'abuso di alcolici, considerando tutti i casi di guida in stato d'ebbrezza, violenze indotte dall'alcol e una moltitudine di malattie e disturbi. Un consumo smodato di alcolici può essere alla base di oltre 200 malattie diverse, incluse cirrosi epatiche e tumori. L'alcol inoltre rende le persone maggiormente soggette a malattie infettive come tubercolosi, Hiv e polmonite. 

Il report sottolinea, tuttavia, che globalmente il numero di decessi collegati all'alcol è in diminuzione, ma - sottolinea - resta pericolosamente elevato, soprattuto in Europa e America. L'Oms ritiene che circa 237 milioni di uomini e 46 milioni di donne al mondo siano affetti da dipendenza da alcol. Nello specifico, questa dipendenza colpisce circa il 15% degli uomini e il 3,5% delle donne in Europa, mentre si attesta all'11,5% e 5,1% in America. Queste preoccupanti statistiche hanno spinto l'Oms a incitare i paesi a contrastare il fenomeno con provvedimenti «come tassazione aggiuntiva o limitazione delle pubblicità». 
 

Venerdì 21 Settembre 2018, 17:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
staibene.it