L'INTERVISTA
Francesco Rutelli: «La legge sul fascismo? La memoria non è reato»
di Mario Ajello
Francesco Rutelli: «La legge sul fascismo? La memoria non è reato»

ROMA Pier Paolo Pasolini diceva che «buona parte dell’antifascismo di oggi o è stupido o è pretestuoso: perché finge di dar battaglia a un fenomeno morto e sepolto».  Secondo lei, Francesco Rutelli, la legge Fiano appartiene a questo tipo di pretestuosità?  «Io credo che sia giusto porre argine a chi si presenta con simbologie totalitarie, però bisogna individuare con precisione le fattispecie che sono reato. Sennò, partono provocazioni, risentimenti, risse, e si...

Giovedì 14 Settembre 2017, 00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
staibene.it