LA LETTERA
«Addio fame, addio gioia di vivere», Ludovica Gargari e la battaglia vinta con l'anoressia
di Ludovica Gargari
«Addio fame, addio gioia di vivere», Ludovica Gargari e la battaglia vinta con l'anoressia

Scrivo con le lacrime agli occhi, con quel dolore nel petto segnato dai sensi di colpa. Un dolore che dal petto passa alle ossa, lo stesso che provavo quando a scuola stavo seduta e mi chiedevo se anche gli altri stessero così scomodi. Io che per quanto fossi leggera sentivo la sedia imprimere una forza su di me, e tornavo a casa che avevo i lividi tanto pesavano le sedie e gli occhi della gente. L'anoressia è diversa in ogni forma, la mia è stata scatenata da un endocrinologo, che ha detto di limitare gli zuccheri. E...

Mercoledì 15 Marzo 2017, 10:53
staibene.it